PASSO

Gavia


scopri di più

Passo Gavia

Partendo da Bormio ci si trova ad affrontare un trasferimento di 13 km in costante falsopiano lungo il Frodolfo, fino a Santa Caterina Valfurva paese dell’olimpionica di sci alpino, Deborah Compagnoni e dello scalatore Achille Compagnoni, eroe del K2. Qui inizia la salita vera e propria. Da Bormio al Passo Gavia (2652 m), si percorrono 25,6 km con una pendenza media del 5,5% ed una massima del 15%. Dopo pochi chilometri si incontrano gli animali al pascolo nella distesa di prati di Plaghera. Lo scenario cambia totalmente entrando nella Val di Gavia. Fino alla cima si sale attraverso una strada stretta che non presenta più nessun tornante. Salendo di quota, il paesaggio si fa via via più spoglio. Passato il ruscello del Rezzalasco, si arriva al tratto più impegnativo, a 5 km dallo scollinamento. Subito dopo la salita diventa dolce, si passano nell’ordine il Rifugio Berni, i laghetti ed infine il Rifugio Bonetta.