Sentiero Riserva Naturale

Semplice itinerario all’interno della Riserva Naturale di Pian di Gembro dove poter osservare panorami invernali mozzafiato sulla Valtellina e sul gruppo dell’Adamello. Partendo nei pressi del Ristoro Pian di Gembro il sentiero supera un ponte in legno e continua in leggera salita all’interno di un bosco di abeti, pini e larici.

Superato il crinale della montagna che divide Aprica dalla riserva naturale si raggiunge la località “Valcheola” dove il sentiero continua sulla destra ( continuando sulla sinistra si percorre il sentiero “Pian di Gembro” che raggiunge la località “Piscè”) e scende leggermente arrivando alla chiesetta di s. Fortunato.
In questo punto il panorama è unico e ci permette di osservare dall’alto tutta la medio-bassa Valtellina incorniciata tra le alpi Retiche e le alpi Orobie; nelle giornate più limpide si osserva addirittura il gruppo del Monte Rosa.

L’itinerario rientra percorrendo la strada che costeggia la torbiera e raggiungendo il punto di partenza passando per l’aula didattica della riserva.

Equipaggiamento: 
Normale dotazione escursionistica da neve, ciaspole, bastoncini o eventualmente ramponcini.
Servizi utili: 
noleggio ciaspole
Punti di appoggio: 

Ristorante Albergo Le Betulle - tel. 0342 746591 (anche pernottamento)
Cascina Biancotti - tel. 0342 747061 cell. 328 7784347 (anche pernottamento)
Ristorante Bar Oasi - cell. 328 5680816 - 366 5246664
Ristoro Pian di Gembro - tel. 0342 746918 cell. 339 6866212
Agriturismo Piscè - cell. 330 520174
Ristorante la quercia antica - tel. 0342 746494



Ciaspole

Il percorso in breve

Lunghezza: 4,3 km
Quota partenza: 1351 mslm
Quota arrivo: 1351 mslm
Quota massima raggiunta: 1420 mslm
Tempo di percorrenza: 1 ora e 30 minuti 

Difficoltà: 
Facile

posti auto alla partenza del sentiero nelle vicinanze del Bar Ristoro Pian di Gembro

I nostri consigli

  • usa sempre attrezzatura e un abbigliamento corretto 
  • valuta le condizioni fisiche tue e di chi cammina con te
  • considera attentamente le condizioni del terreno
  • osserva e previeni le variazioni del tempo
  • considera le ore di luce e valuta il tempo di percorrenza
  • l’entusiasmo non deve mai offuscare la necessaria prudenza