Percorso sci alpinistico Aprica - Monte Baradello

Il sentiero inizia alla partenza dell’impianto del Baradello costeggiando, verso monte, la pista Superpanoramica. Si sale seguendo la linea della seggiovia fino a raggiungere il bivio con la strada che porta alla località “Bratte basse”, si gira a sinistra e si percorre la strada innevata che sale di quota con alcuni tornanti. La strada continua verso la pista da sci mentre l’itinerario di scialpinismo sale e supera la baita che troviamo sulla destra. Il sentiero entra nel bosco e prosegue fino a raggiungere il “Roccolo”( in questo punto è visibile una torre usata in passato per l’avvistamento e la caccia dell’avifauna) per poi continuare sulla destra, verso ovest, e salire sulla cresta della montagna che divide Aprica dalla Valle di Campovecchio. Salendo, il bosco diventa più rado e i panorami sulle alpi Retiche e il gruppo dell’Adamello ci permettono di osservare a 360 gradi tutte le cime che circondano Aprica. Il sentiero raggiunge la parte alta della pista Valscesa dove tolte le pelli si rientra in paese su pista battuta.

Prima di effettuare un'escursione consulta sempre il bollettino nivo-meteorologico

Equipaggiamento: 

normale dotazione da scialpinismo, ARTVA pala e sonda.

Servizi utili: 
Punti di appoggio: 

Baradello Apres Ski cell. 345 8500172.

Agriturismo Al Comù cell. 347 4680782

Ristorante Hotel Club Funivia tel. 0342 746230

Rifugio "dal Brusca" in Baradello tel. 0342 747391 - cell. 335 6002001



 
Scialpinismo

Il percorso in breve

  • Lunghezza: 4 km
  • Quota partenza: 1160 mslm
  • Quota arrivo: 1980 mslm
  • Quota massima raggiunta: 1980 mslm
  • Tempo di percorrenza: 2 ore 
Difficoltà: 
Medio

alla partenza dell'impianto del Baradello

I nostri consigli

  • usa sempre attrezzatura e un abbigliamento corretto 
  • valuta le condizioni fisiche tue e di chi cammina con te
  • considera attentamente le condizioni del terreno
  • osserva e previeni le variazioni del tempo
  • considera le ore di luce e valuta il tempo di percorrenza
  • l’entusiasmo non deve mai offuscare la necessaria prudenza